La Lega di Aci Castello approda a sinistra? Dubbi e perplessità. La Spina (Cad Sociale Regione Sicilia) scrive al Sen. Candiani

Diredazione

La Lega di Aci Castello approda a sinistra? Dubbi e perplessità. La Spina (Cad Sociale Regione Sicilia) scrive al Sen. Candiani

E’ terremoto politico ad Aci Castello, in vista delle amministrative, dove la Lega Salvini Premier ha fatto accordi con il centro-sinistra. Questo almeno stando a quanto dichiarato da Mario La Spina, noto imprenditore edile e presidente regionale del Cad Sociale che, essendosi speso personalmente, ed avendo coinvolto vari circoli della sua ssociazione regionale in iniziative ed attività atte a promuovere e sostenere il movimento che vede come leader nazionale Matteo Salvini, non vede di buon occhio, e soprattutto non ha gradito quanto sta accadendo nel comune catanese.

La Spina, che ad Aci Castello aveva coinvolto 2 esponenti politici per inserirli nella lista della Lega, ed aveva candidato anche la figlia, Emilia Maria La Spina (avvocato di professione), essendosi egli stesso tesserato ed avendo richiesto, ma mai ottenuto, di essere segnalato dal responsabile regionale agli Enti Locali, come membro uditore del stesso coordinamento, al fine di vigilare sulle operazioni di negoziazione politica a creare la giusta coalizione dove la “LEGA” doveva rappresentare il rinnovamento di Uomini ed Idee, distinguendosi come il partito “Principe”, sicuramente nell’Area del centro destra, ha deciso di scrivere direttamente al Sen. Stefano Candiani (che è il commissario della Lega in Sicilia), al fine di spiegare cosa sta accadendo ad Aci Castello.

Di seguito la lettera integrale:

Lettera a Stefano Candiani 10 mar 19 AA

Info sull'autore

redazione editor

La redazione si occupa di redigere con professionalità, serietà ed etica le notizie al fine di fornire una informazione seria e puntuale

Commenta