Noto: Interviene la corte dei Conti, duro attacco di Figura al sindaco Bonfanti

DiAdmin

Noto: Interviene la corte dei Conti, duro attacco di Figura al sindaco Bonfanti

Corrado Figura, candidato a sindaco della Città di Noto alle precedenti elezioni e già Presidente del Consiglio Comunale, sul suo profilo social interviene duramente contro il sindaco Corrado Bonfanti.“Sarà per sempre ricordato come il peggior sindaco della storia della città, capace di trascinare sul lastrico un’intera comunità. Lui è Corrado Bonfanti, la città è Noto, la nostra città. Mancava la certificazione che purtroppo arriva in una caldissima giornata di luglio a cura della Corte dei Conti, l’organismo che vigila sulla spesa pubblica chiamata più volte in causa dal Collegio dei Revisori dei Conti del Comune di Noto. L’atto trasmesso evidenzia nei conti dell’amministrazione Bonfanti un insieme di irregolarità che vanno dall’inattendibilità delle scritture contabili, alle anticipazioni di tesoreria non restituite, all’assenza di accantonamento, ai debiti fuori bilancio, alla mancata tenuta della contabilità IVA e mancati adempimenti IVA e IRAP. La Corte dei Conti era già intervenuta nel 2017 chiedendo azioni correttive al Comune di Noto che oltre a non dare riscontro ha reiterato le azioni segnalate ritenendo inoltre opportuno non presentarsi alle udienze cui era stato invitato costringendo la Sezione di Controllo ad una sorta di delibera in contumacia. Il quadro disegnato dall’Organismo prevede un futuro nefasto con lo spettro del dissesto finanziario alla porta ed i residenti chiamati in tempi brevi a mettere le mani nel portafogli per arginare le malefatte dell’amministrazione Bonfanti che si vede anche precludere la possibilità di attuare i programmi di spesa non necessitati. La delibera della Sezione di Controllo della Corte dei Conti è solo l’inizio della vicenda; il sindaco sarà infatti a breve chiamato a rispondere alla Procura Regionale della Corte dei Conti, alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Siracusa, ed all’Ispettorato generale per la finanza presso le pubbliche amministrazioni del Ministero dell’Economia. Un’onta che già pesa sulla città che potrebbe essere evitata se il Bonfanti decidesse di deporre per sempre la fascia tricolore presentandosi quale semplice cittadino” questa la dichiarazione postata qualche ora fa.

Info sull'autore

Admin administrator

Commenta