Rosolini: “Concerto del Sorriso” una serata speciale con la musica dei Talè cu c’è

DiAdmin

Rosolini: “Concerto del Sorriso” una serata speciale con la musica dei Talè cu c’è

Tutto pronto per il  Concerto del Sorriso 2019. Presentata ieri pomeriggio, nel corso della conferenza stampa svoltasi nei locali della Misericordia di Rosolini, la V edizione dell’atteso concerto di solidarietà che domenica 1 settembre, al Parco Giovanni Paolo II di Rosolini, chiuderà la fortunata tournée estiva dei Talè cu c’è.

Giancarmelo Puglisi, Pippo Cicero, Peppe Santacroce, Nino Savarino, Sebastiano Emmolo, Carmelo Di Martino, Pinello Gennaro, al secolo i Talè cu c’è, sono i promotori di una serata di festa che mette al centro i “ragazzi speciali” delle diverse associazioni di volontariato del territorio. Un grande evento in collaborazione con la sezione provinciale dell’UICI, Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti, reso possibile grazie alla sinergica collaborazione dei tanti che, ogni giorno, silenziosamente, operano nel sociale.

Il Concerto del Sorriso è un momento di festa per la città ma vuole essere anche una vetrina per tutte quelle associazioni di volontariato che, con il loro impegno, svolgono un ruolo di fondamentale importanza, contribuendo al benessere della comunità” ha spiegato Pinello Gennaro, voce e chitarra della band.

L’incontro di presentazione, moderato dalla giornalista Alessandra Brafa, si è svolto al cospetto di un pubblico numeroso e partecipe. Un clima allegro, disteso e conviviale, intervallato dai brani eseguiti dai Talè cu c’è con giovani e meno giovani che non hanno resistito al richiamo dei classici della tradizione canora siciliana e agli evergreen della musica italiana.

Il concerto che abbiamo voluto ribattezzare di solidarietà dura un giorno – ha chiarito Nino Savarino, nella doppia veste di membro del gruppo e governatore della Misericordia. Questo giorno per noi non è isolato; rappresenta, al contrario, il culmine di un’attività che dura 365 l’anno. Il volontariato a Rosolini è una bellissima realtà per il numero di associazioni che si spendono per il prossimo e di questo dobbiamo darne atto”.

Nel corso della conferenza stampa sono stati svelati particolari dell’evento capace di mettere assieme musica e sentimento, creando una rete civica forte che, di anno in anno, si rafforza con nuove maglie.  Come anticipato da Carmelo Di Martino, voce e tastiere dei Talè cu c’è, sempre dal pomeriggio e fino alle 22 del primo settembre, spazio alla prevenzione. Sarà, infatti, possibile sottoporsi allo screening gratuito della vista grazie alla presenza di un medico specialista e di un camper attrezzato messo a disposizione dalla sezione provinciale dell’UICI.

L’UICI, Unione Italiani Ciechi e Ipovedenti, dà la possibilità ai nostri soci di condurre una vita normale con azioni concrete che permettono una piena inclusione. È importante infrangere le barriere che rendono il tempo libero un inferno della solitudine. Ed è per questo che i veri protagonisti di domenica saranno coloro i quali i giorni di festa, normalmente, li vivono ai margini. I Talè cu c’è– ha concluso Di Martino, presidente provinciale dell’UICI– manifestano la volontà di sentirsi comunità adottando tutte le misure atte a favorire l’inclusione e la reciproca contaminazione di esperienze umane”.

Una domenica che promette le emozioni degli anni precedenti con alcune novità nella formula dell’intrattenimento. “Sono tantissime le associazioni che partecipano all’organizzazione di questo evento ma fondamentale – ha ribadito Giancarmelo Puglisi, event manager della serata – è il sostegno dei privati che contribuiscono a coprirne le spese. Alle 18, su iniziativa del gruppo Giovani Rosolinesi e Centro Commerciale Spadola, si comincia con la Festa del Sorriso pensata per i più piccoli, con gonfiabili giganti, giochi di prestigio e animazione. Alle 21, invece, luci puntate sul palco per il concerto dei Talè cu c’è. Siamo certi che musica, sentimento e solidarietà decreteranno, anche per quest’anno, il successo di un’imperdibile quinta edizione oramai ai nastri di partenza” ha concluso il percussionista della band.

Il Concerto del Sorriso è un momento di grande svago, integrazione e aggregazione per i ragazzi della nostra associazione – ha commentato il presidente dell’ARID, Sara Scarso. L’associazione Aridha aggiunto dopo essersi complimentata con gli organizzatori– riaprirà i battenti nel mese di ottobre, ma con un impegno ancora più importante: anziché due volte a settimane, apriremo il centro cinque giorni a settimana, dal lunedì al venerdì, per dare ai ragazzi l’opportunità di uscire maggiormente di casa e sostenere, di conseguenza, le famiglie. Chi è interessato come utente o volontario può rivolgersi a noi”.

Il Concerto del Sorriso è un concerto speciale in cui il divertimento è assicurato ma questo serve, in primis, a ricordarci che la diversità non è un mondo a parte ma una parte integrante del nostro mondo. Per noi, è un modo per stare assieme e abbattere quelle barriere fisiche o mentali che proviamo a trasformare in ricchezza reciproca. Ridendo e scherzando – hanno concluso Pinello Gennaro, Giancarmelo Pulisi, Carmelo Di Martino, Sebastiano Emmolo, Nino Savarino, Peppe Santacroce e Pippo Cicero– siamo arrivati alla quinta edizione. Un grazie sincero a voi tutti, con cui condividiamo un motto: il sorriso è una cosa seria!”.

Info sull'autore

Admin administrator

Commenta