La Regione “salva” il “Bartolo” di Pachino

DiAdmin

La Regione “salva” il “Bartolo” di Pachino

Un milione e 200 mila euro per far fronte all’emergenza dell’Istituto “Bartolo” di Pachino. È la somma stanziata ieri con D.D.G. n. 449 dalla Regione Siciliana a garanzia del diritto allo studio e destinata al Libero Consorzio Comunale di Siracusa. Un primo passo che da qui a breve potrebbe portare a una definitiva soluzione.

Soddisfatto sí, ma non bisogna assolutamente abbassare la guardia. Con queste parole Antonio Boschetti, dirigente dell’Istituto “Bartolo” di Pachino – scuola che rischia lo sfratto, a seguito del mancato pagamento dell’affitto ai proprietari dell’immobile da parte dell’ex Provincia di Siracusa, gravato da dissesto finanziario – ha accolto l’intervento dell’assessorato regionale alle Autonomie locali e della Funzione pubblica. “Il decreto firmato ieri rappresenta un primo significativo e fondamentale passo che permetterà ad alunni, docenti e personale di riprendere le attività didattiche. Una boccata di ossigeno dopo le ultime settimane caratterizzate da grande apprensione, con il serio rischio di vedere sfumare i sacrifici di quanti in questi anni, a vario titolo, hanno lavorato per fare del “Bartolo” un Istituto di eccellenza. Sia chiaro però che il nostro obiettivo è ben altro: occorre risolvere una volta per tutte e in modo definitivo la vicenda. In altre parole – ha chiosato il dirigente Boschetti – l’odierno intervento della Regione ci soddisfa, ma noi puntiamo a ben altro, all’acquisto dell’immobile. Per questo continueremo a vigiliare affinchè il diritto allo studio sia garantito in tutte le sedi. Non vorremmo trovarci fra qualche mese o all’inizio del prossimo anno con lo spauracchio dello sfratto”.     

Info sull'autore

Admin administrator

Commenta