Chiusura dei locali di Avola alle ore 1 di notte. Il consigliere Rossitto non è d’accordo

DiAdmin

Chiusura dei locali di Avola alle ore 1 di notte. Il consigliere Rossitto non è d’accordo

Il Consigliere comunale di opposizione Seby Rossitto, non condivide assolutamente la recente ordinanza emanata dal sindaco di Avola Luca Cannata, riguardante la chiusura a decorrere dall’una di notte, di tutti i locali pubblici di determinate zone della città maggiormente frequentate, al fine di evitare assembramenti notturni che potrebbero causare un aumento della curva epidemiologica.
“Da alcune settimane – afferma Rossitto – si stanno ormai registrando sempre più meno casi di contagi in tutta Italia. In Sicilia e addirittura ad Avola, come nel resto della provincia di Siracusa, sin dall’inizio della pandemia si sono poi registrati pochi casi.
Non riesco pertanto a comprendere il motivo di tale provvedimento, tra l’altro poi adottato dal 5 al 14 giugno. Significa che allora solo per questi nove giorni sussiste un rischio di aumento del numero di contagi ad Avola ? Ma soprattutto non riesco a comprendere il motivo per cui l’ordinanza sindacale preveda la chiusura dei locali a decorrere dall’una di notte. Per gli assembramenti createsi prima di quest’ora non vi è alcun rischio di un aumento della curva epidemiologica ?
Mi dispiace che anziché rilanciare il turismo e far sì pertanto che finalmente l’economia avolese possa ripartire, si fa invece il possibile per distruggere tutto ciò che le piccole e medie imprese hanno creato con tanti sacrifici negli anni e così agevolando altre località turistiche come ad esempio le vicine Marzameni e Pozzallo, che saranno prese d’assalto dai tanti giovani avolesi.

Info sull'autore

Admin administrator

Commenta