Il nostro editore Marescalco nominato Coordinatore provinciale Siracusa Autonomi e Partite Iva

DiAdmin

Il nostro editore Marescalco nominato Coordinatore provinciale Siracusa Autonomi e Partite Iva

Con orgoglio condividiamo l’informazione della nomina a Coordinatore provinciale del Movimento Autonomi e Partite Iva, una realtà nazionale che ha voluto come rappresentante del territorio siracusano e di una grande fetta di lavoratori indipendenti il nostro editore Corrado Marescalco.

La nomina è arrivata direttamente dal Coordinatore nazionale del Movimento, l’avv. Maurizio Bianchi. Il neo nominato Marescalco tiene a ringraziare, per la fiducia accordata, il presidente dott. Eugenio Filograna, la vice presidente dott.ssa Maria Alberta Viviani ed il social media manager Gabriele Raggi.

“Ho sempre osservato esternamente la politica, vivendola e subendola. Capendo che dal diritto al lavoro, potremmo recuperare la dignità economica che abbiamo perso –  Dichiara Marescalco  appena ricevuto la nomina – Ho avuto la fortuna di interagire lavorativamente con molte persone meritevoli e ad oggi mi rendo conto che noi imprenditori, ambulanti, commercianti, artigiani, professionisti, ci ritroviamo a subire leggi anticostituzionali che toccano soprattutto il nostro lavoro”.

“Mi sono rivisto all’interno del Movimento Autonomi e Partite Iva, in quanto unico gruppo politico che davvero rappresenta la classe di tutte le partite iva in Italia, con l’intenzione di portare avanti i nostri diritti ed ideali a favore di noi imprenditori e di tutti i liberi professionisti, oramai considerati la classe di lavoratori più penalizzata, più tassata e meno tutelata, ORAMAI DIMENTICATI insieme ai dipendenti” afferma ancora Marescalco il quale conclude: “E’ arrivato il momento di autorappresentarci, per poterci difendere, senza fare distinzioni, ma unendoci in un unico corpo sociale, non solo per tutelare le nostre attività ma anche per garantire il posto di lavoro ai nostri dipendenti. Laddove si decide il nostro futuro noi dobbiamo essere presenti. Laddove si decide di noi, noi dobbiamo decidere e dobbiamo essere uniti; se capiremo questo allora avremo vinto!”

Info sull'autore

Admin administrator

Commenta