Archivio degli autori redazione

Diredazione

Avola: Democrazia Partecipata. Il Comune chiede ai cittadini come spendere 30 mila euro

Sul sito internet ufficiale del Comune di Avola il Sindaco Luca Cannata informa la cittadinanza che secondo le forme di Democrazia Partecipata l’amministarzione deve chiedere alla collettività come indirizzare la spesa pubblica relativa al  2% delle somme che la Regione Siciliana trasferirà a questo Ente per l’anno 2018.

Tale cifra, che si aggira intorno a 30 mila euro, “dovrà essere spesa con forme di “democrazia partecipata” utilizzando strumenti che coinvolgano la cittadinanza per la scelta di azioni di interesse comune” si legge nell’avviso del sindaco Cannata. Ecco perchè è stato predisposto un apposito modulo in cui ogni cittadino, democraticamente e liberamente può esprimere la propria preferenza tra: politiche sociali, abitative, ambientali, educative e giovanili; attività socio-culturali e sportive; sviluppo economico e turistico; lavori pubblici, mobilità e viabilità; spazi e aree verdi.

L’Amministrazione si riserva, una volta individuata l’azione di intervento, di convocare una apposita seduta pubblica ove potranno essere presentati progetti specifici, relativi alla medesima azione, da sottoporre alla valutazione dell’Ente

Diredazione

Avola: Il Gal Eloro incontra gli operatori del turismo per definire i punti del PAL per il PSR 2014-2020

E’ previsto per lunedì 9 luglio il secondo incontro informativo organizzato dal Gal Eloro in città sulle linee guida e le strategie del PAL in vista di alcune misure del PSR 2014-2020 della Regione Sicilia.

Durante l’incontro si approfondirà in maniera partecipativa il possibile contenuto dei Bandi relativi alle seguenti azioni del PAL “ELORO 2020” 1.1.2.    Laboratorio di progettazione strategica (FEASR); 1.2.3.    Hub Rurale per l’occupazione e l’inclusione “2018-2020” (FESR); 1.2.5.   Piazza Telematica “2018-2020” (FESR); 2.2.1.   Infrastrutture turistiche su piccola scala “2018-2020” (FEASR); 2.3.1.    Interventi di manutenzione, restauro e riqualificazione del patrimonio culturale e naturale “2019-2020” (FEASR).

Le misure che saranno trattati interessano soprattutto gli Enti locali ed amministrazioni, enti pubblici, partenariati pubblico-privati, Enti e associazioni no profit, distretti, incubatori, Parchi Scientifici e Tecnologici, Istituti scolastici, Pubbliche Amministrazioni, ONG, organizzazioni operanti nei settori ambientali, paesaggistico e turistico.

L’incontro si svolgerà alle ore 17,30 al Centro Culturale Giovanile di viale Mattarella.

All’incontro parteciperà il presidente del Gal Eloro Vincenzo (detto Iano) Dell’Albani, il Direttore del Gal Eloro Sergio Campagnella ed i sindaci dei 5 Comuni a sud di Siracusa che sono partner dell’Ente.

 

Diredazione

Vinciullo: Nessuna intenzione di fare polemica con Granata, ma si è perso finanziamento per la scuola di via Dei Mergulensi

E’ botta e risposta a distanza tra Vincenzo Vinciullo designato assessore per il Comune di Siracusa dal candidato a sindaco per la coalizione di centro destra Ezechia Paolo Reale, e Fabio Granata designato assessore per la coalizione di centro sinistra da Francesco Italia.

“Non sono assolutamente né minimamente interessato a polemizzare con l’Onorevole Granata. Purtroppo, confermo che l’Istituto Comprensivo “Ortigia” di via Dei Mergulensi ha perso un finanziamento di 350 mila euro e le responsabilità sono da addebitare esclusivamente al Comune, che è il proprietario dell’immobile – ha dichiarato Vinciullo – e da un soggetto politico così attento al territorio, quale è Granata, certe considerazioni, prive di qualsiasi fondamento, non me le sarei aspettate. Spero che la prossima volta che deciderà di polemizzare con me, prima abbia il tempo di documentarsi e poi di parlare. Non essendo interessato ad inutili polemiche, sulle altre sue dichiarazioni lascio rispondere per me – ha concluso Vinciullo – i risultati elettorali in generale e quelli della mia lista in particolare”

Diredazione

Avola: Premio per il Sindaco e lo staff dei servizi sociali per il suo impegno nell’integrazione sociale. Iniziativa dell’Associazione Santo Stefano Onlus

Domani in occasione del seminario dal titolo “Immigrazione e mass media, il ruolo della comunicazione nei processi d’integrazione dei richiedenti asilo. Linguaggio, metodologie e tecniche di chi deve lavorare in rete al servizio della società civile”, organizzato dall’associazione “Santo Stefano onlus” che si terrà dalle 9.00 alle 14.00 al teatro “Garibaldi” del Comune di Avola verranno consegnati il premio Tina Amato 2018 e la “Penna Maestra” in memoria di Gregorio Valvo. Il primo dedicato alla volontaria, insegnante in pensione, che ha consacrato la propria vita al sociale e all’integrazione. Il secondo dedicato al noto giornalista siracusano scomparso lo scorso 10 giugno.
Il premio Tina Amato sarà consegnato:

Al sindaco di Avola, Luca Cannata, che insieme a Tina Amato, ha intrapreso la grande avventura dello Sprar, per il suo “impegno, durato lunghi anni, nella comunità locale al servizio dell’integrazione e dell’aiuto agli ultimi”;

All’assessore alle Politiche dell’istruzione ed Edilizia scolastica – Cultura – Politiche sociali e Pari Opportunità del Comune di Avola, Simona Caldararo, “per l’impegno, la disponibilità e la collaborazione nel progetto Sprar: una donna, un’avvocata, sempre in prima linea al servizio dei più deboli”;

All’equipe dei servizi sociali del Comune di Avola: Gaetano Rametta, Vincenzo Caruso, Fabio Portuese e Lina Giallongo “per il grande lavoro che hanno svolto e continuano a svolgere per garantire il buon funzionamento del progetto Sprar”.

Al vice segretario nazionale dell’Unci, Leone Zingales, ideatore ed animatore del “Giardino della Memoria” in ricordo delle vittime della mafia, “per l’impegno dei cronisti nella battaglia per la legalità, perché la lotta alla mafia è il primo baluardo della società civile nella difesa della buona qualità della vita”. Zingales sarà premiato da Giovanna Raiti, sorella del carabiniere avolese, Salvatore Raiti, vittima della mafia, ucciso nella strage della circonvallazione di Palermo, il 12 giugno 1982, mentre era impegnato nel trasferimento del boss detenuto Alfio Ferlito;

All’equipe dello Sprar di Avola: Sofia Labid, Patrizia Forte, Simona Zammitti, Giuseppina Piazza, Gianpiero Chirico, Marinella Spina, Antonio Lucchesi, Fulvio Fortuna, Mariagrazia Insolia e Donatella Alota “per il grande impegno quotidiano che ogni giorno profonde per garantire servizi ed integrazione ai rifugiati richiedenti asili”.

Nella stessa mattinata L’Agirt “Associazione Giornalisti Radiotelevisivi e Telematici” e l’Aics, assegneranno “La Penna Maestra”, Edizione 2018, in memoria di Gregorio Valvo, con le seguenti motivazioni a:

Al segretario regionale dell’Ordine dei Giornalisti di Sicilia, Santo Gallo, “per i lunghi anni trascorsi al servizio della categoria”;

A Francesco Pira, sociologo, giornalista, docente di Comunicazione all’Università di Messina, “per il grande lavoro svolto nella piattaforma Sigef dando un forte contributo alla formazione continua dei giornalisti e per l’instancabile attività scientifica di ricerca, da docente universitario, nel campo della comunicazione on line”.

Diredazione

Domani ad Avola il progetto BIRBA, per le donne in gravidanza ed i neo genitori

Si svolgerà domani a partire dalle ore 10 il progetto di formazione ed in formazione denominato BIRBA e rivolte alle donne in gravidanza ed ai neo genitori, di figli fino a 5 anni, sul corretto modo di sistemare i bambini in macchina.

Uso del seggiolino, delle cinture di sicurezza, di prodotti omologati, saranno questi i temi trattati durante il convegno nato nel dicembre del 2015 da un accordo tra l’ASP di Siracusa e la polizia del capoluogo aretuseo.

Purtroppo dai dati emersi da una recente ricerca muove un bambino a settimana per il suo mal posizionamento in auto. Con questi percorsi formativi si vuole cercare di informare i genitori, i parenti e coloro che portano in auto bambini al fine di limitare quanto più possibile il fenomeno di incidenti in cui vengono coinvolti i bambini.

 

Diredazione

Botta e risposta a distanza tra l’assessore regionale Bandiera e il vice sindaco di Avola Grande

E’ botta e risposta a distanza tra l’assessore regionale all’agricoltura edy Bandiera ed il vice sindaco di Avola Massimo Grande relativamente la partenità del finanziamento di oltre un milione e 250 mila euro per sistemare il porticciuolo di Falaride.

Le dichiarazione di soddisfazione per l’arrivo dei soldi, esternate dall’assessore Bandiera infatti non piacciono propio al vice sindaco Grande che replica: “Il progetto è stato fortemente voluto dall’amministrazione Cannata che da anni ha avviato le pratiche per ottenere i fondi. Siamo a conoscenza del finanziamento per contrada Falaride già da mesi, da ottobre per la precisione invito quindi l’assessore regionale Edy Bandiera – “Il progetto è stato fortemente voluto dall’amministrazione Cannata che da anni ha avviato le pratiche per ottenere i fondi. Siamo a conoscenza del finanziamento per contrada Falaride già da mesi, da ottobre per la precisione – continua Grande – invito quindi l’assessore regionale Edy Bandiera a impegnarsi per individuare somme e interventi cui ancora non abbiamo attinto. Non è la prima volta che l’assessore regionale parla di atti a cui invece non ha preso parte e quindi la prossima volta ci dia notizie veramente nuove che riguardino la città di Avola e che semmai ci aiuti a risolvere e avere nuovi fondi per il territorio. Inoltre, per correttezza di informazione nel progetto approvato non sono previsti parcheggi e pensiline fotovoltaiche perché stralciate in sede di approvazione del finanziamento. Se dovesse aver bisogno di ulteriori notizie, Bandiera può chiamare e saremo lieti di dargliele come saremo lieti di dare i meriti quando vedremo il suo reale contributo”. a impegnarsi per individuare somme e interventi cui ancora non abbiamo attinto. Non è la prima volta che l’assessore regionale parla di atti a cui invece non ha preso parte e quindi la prossima volta ci dia notizie veramente nuove che riguardino la città di Avola e che semmai ci aiuti a risolvere e avere nuovi fondi per il territorio. Inoltre, per correttezza di informazione nel progetto approvato non sono previsti parcheggi e pensiline fotovoltaiche perché stralciate in sede di approvazione del finanziamento. Se dovesse aver bisogno di ulteriori notizie, Bandiera può chiamare e saremo lieti di dargliele come saremo lieti di dare i meriti quando vedremo il suo reale contributo”.

Diredazione

Minacce di morte al Presidente Musumeci su Fb. Post di un hacker

“Una morte lenta e dolorosa”. Questo il post apparso sul profilo Facebook dell’onorevole Valeria Zafarana del M5S con cui un hacker minaccia di morte il presidente della Regione Siciliana.

Il post è stato rimosso anche a seguito dello scalpore e sconcerto suscitato. Immediati i messaggi di solidarietà in cui si chiede, da più  parti, di abbassare i toni della vita politica al fine di evitare altri tristi e spiacevoli episodi

Diredazione

Avola: Liquidati oltre 250 mila euro per la Chiesa di “S. Venera”

Il Dipartimento regionale della Protezione Civile ha emanato due Decreti con i quali ha liquidato la somma di € 256.566,73 per i lavori di consolidamento e restauro della Chiesa di S. Venera in Avola, danneggiata dal sisma del dicembre 1990.

L’arrivo del finanziamento serve per consentire la messa in sicurezza della Chiesa.

Adesso infatti si sta procedendo con la liquidazione del 1° S.A.L. in modo che i lavori possano procedere con celerità, così da poter riconsegnare la Chiesa di Santa Venera alla collettività di Avola.

Diredazione

Noto: Valutazione del rischio sismico negli edifici scolastici – finanziati i 10 progetti

I 10 progetti presentati dal Comune di Noto per ottenere i fondi e realizzare indagini per la valutazione del rischio sismico all’interno delle scuole cittadine sono state inserite nella graduatoria provvisoria delle istanze ammesse. Graduatoria che è stata pubblicata dal Dipartimento Regionale dell’Istruzione e della Formazione Professionale e che prevede un finanziamento di circa 150mila euro per le scuole netine grazie all’azione 10.7.1 del Por Fesr Sicilia 2014-2020 “Interventi di riqualificazione degli edifici scolastici (efficientamento energetico, sicurezza, attrattività e innovatività, accessibilità, impianti sportivi e connettività), anche per facilitare l’accessibilità delle persone con disabilità”.

Gli uffici tecnici comunali avevano presentato 10 istanze diverse e tutte sono rientrate nella graduatoria provvisoria di quelle ammesse. Nel dettaglio le istanze riguardano le sedi principali degli istituti comprensivi Aurispa (compreso l’edificio nei pressi di quello principale), Maiore e Melodia, i plessi Don Bosco, quelli di contrada Granieri e contrada Testa dell’Acqua, la palestra dell’istituto Maiore e i plessi Canova e Collodi che ospitano scuole materne.  

 «L’attenzione per la formazione e la cultura – spiega il sindaco Corrado Bonfanti – non può prescindere dalla sicurezza dei luoghi in cui si esercitano queste prerogative della società civile, le nostre scuole. Tutti i progetti presentati dal Comune di Noto per gli studi necessari alla messa in sicurezza sismica dei nostri plessi scolastici sono stati finanziati. Questo è sinonimo, ancora una volta, che la concretezza dei fatti va di pari passo con le strategie inserite nel programma di governo. Desidero ringraziare per la collaborazione il geometra Franco Caristia e il geometra Salvatore Garro, sempre attenti nel seguire le priorità di questa amministrazione comunale».

Diredazione

Pantani Sicilia sudorientale, Tar ha accolto anche ricorso del Comune di Pachino per la sospensione delle Zsc

Il Tar di Catania ha dato ragione anche al Comune di Pachino sulla sospensione della Zone speciali di protezione, istituite lo scorso dicembre dal ministero dell’Ambiente. Il Tribunale amministrativo si era già pronunciato sul ricorso presentato dal consorzio di tutela “Igp pomodoro di Pachino”, accogliendolo, e allo stesso modo ha fatto con quello avanzato dall’ente municipale tramite il legale Pinello Gennaro.

Lo scorso gennaio il Comune di Pachino ha vinto il ricorso all’istituzione di Sic (Siti di importanza comunitaria) e Zps (Zone di protezione speciale), ed il Tar anche in quell’occasione ha dato ragione all’ente annullando i decreti istitutivi.

«Un altro importante risultato per la nostra agricoltura – ha dichiarato il sindaco, Roberto Bruno – dopo quello ottenuto con Sic e Zps. In linea con quanto sostenuto dal nostro programma elettorale, siamo per la tutela ambientale e lo stiamo dimostrando con i provvedimenti nel settore dell’Ecologia e con la lotto contro l’abbandono dell’amianto e le discariche abusive. E la tutela ambientale non deve essere contrapposta alla tutela delle aziende dei nostri agricoltori e dei prodotti ortofrutticoli d’eccellenza che rappresentano la più importante risorsa economica per Pachino: sono due valori da preservare, trovando il giusto equilibrio. Un equilibrio che si troverà con quel dialogo con il nostro territorio che è mancato quando è stata effettuata la perimetrazione su cartografie vetuste e non tenendo conto delle esigenze di una comunità. Abbiamo chiesto l’istituzione di un tavolo tecnico alla Regione, non abbiamo avuto ancora notizie. Aspettiamo di essere coinvolti nelle decisioni e ci auguriamo non ci siano più imposizioni e scelte calate dall’alto».