Archivio per Categoria Politica

Diredazione

Avola: “Si ricicla 2018” progetto per 10 giovani avolese

“Si Ricicla 2018” è il nome del progetto che la’mministarzione comunale ha attivato in città nell’ambito del Programma Operativo Nazionale “Iniziativa Occupazione Giovani – PON IOG – da realizzarsi nella Regione Sicilia.
Il progetto prevede l’impiego di 10 giovani di età compresa tra i 18 ed i 28 anni che saranno impeganti in progetti di servizio civile nazionale.
La domanda per la presentzaione della candidatura è scaricabile dal sito internet del comune di Avola.
I referenti del progetto sono Caruso Vincenzo e Portuesi Fabio dell’Ufficio dei Servizi sociale di Avola

 

Diredazione

Noto: In arrivo altre 14 telecamere

La giunta comunale di Noto ha approvato il progetto definitivo per l’installazione di altre 14 telecamere di videosorveglianza nell’ambito del “Patto per l’attuazione della sicurezza urbana” firmato nelle settimane scorse dal Prefetto di Siracusa Giuseppe Castaldo e dal sindaco Corrado Bonfanti.

Le 14 nuove telecamere saranno installate nei pressi dei 3 istituti comprensivi di città (Aurispa, Maiore e Melodia), lungo via Ducezio e via Cavour (strade parallele a corso Vittorio Emanuele) e anche in piazza Mazzini, centro nevralgico del Piano Alto.

«Continua il processo per migliorare i controlli in città sfruttando la tecnologia – dice il sindaco Corrado Bonfanti – aumentando la presenza in città di telecamere che sorveglieranno altre zone del centro e non solo. Non poteva essere diversamente dopo l’accordo firmato col prefetto Giuseppe Castaldo. Contiamo di installarle e attivarle entro la fine dell’anno».

Diredazione

L’impegno dell’On. Cannata per la zona sud della Sicilia continua. Approvato un suo emendamento all’Ars per consentire il mantenimento degli Enti che hanno dichiarato dissesto finanziario

“Consentire la permanenza del personale dipendente degli enti locali che hanno dichiarato la condizione di dissesto finanziario, con estensione all’anno 2017”. Questo in breve quanto contenuto nell’emendamento presentato all’Ars dall’On. Rossana Cannata ed approvato in occasione della discussione della finanziaria.

“Sono molto soddisfatta – ha dichiarato la parlamentare –  per l’approvazione di questo importante emendamento, che consente la salvaguardia di diversi lavoratori, anche con riguardo a Comuni che hanno dichiarato dissesto nella provincia di Siracusa con estensione all’anno 2017. Su questo emendamento ho riscontrato pure un atteggiamento positivo di altri colleghi di opposizione, che hanno condiviso tali norme proposte dalle maggioranza. Infatti il primo firmatario è il capogruppo di Forza Italia all’Assemblea regionale siciliana, Giuseppe Milazzo, con il quale mi sono confrontata nella stesura. Ho altresì condiviso, con l’assessore alle Attività produttive, la soluzione dedicata ad ai
cosiddetti progetti “incagliati” – si legge nella nota diffusa dalla vice Presidente dell’Antimafia all’Ars – Con un emendamento si è assicurato ai destinatari dei finanziamenti sulle linee di intervento del Po fesr Sicilia 2007 2013 l’integrale rimborso delle spese sostenute, non erogato per cause non imputabili agli stessi a causa dei ritardi gestiti nell’iter processuale. I beneficiari, infatti, hanno addirittura dovuto indebitarsi senza però aver ricevuto la quota di contributo spettante.”

L’onorevole Cannata ha inoltre partecipato alla votazione dell’emendamento governativo che riguarda il corpo forestale. ed è stata infatti votata una norma che ne consentirà il potenziamento. “Attualmente in Sicilia abbiamo una gravissima carenza di guardie forestali, ammontano a circa 700 e molte di queste, per l’età avanzata, lavorano negli uffici, lasciando quindi scoperte le campagne siciliane. Nel bilancio del 2019, così come sottolineato dal Presidente della Regione siciliana Nello Musumeci, saranno banditi i concorsi per mettere in campo nuove energie all’interno del Corpo Forestale e contrastare la criminalità e l’abigeato nelle aree rurali” ha dichiarto l’onorevole Cannata

Diredazione

Noto: Da lunedì si traccia la raccolta dei rifiuti, sacchetti dentro i mastelli

Decoro ed igiene urbana a Noto, adesso si punta anche a tracciare la raccolta dei rifiuti.

La Roma Costruzione Srl, la società che in città si occupa di gestire la raccolta della spazzatura e della differenziata, fa sapere che già a partire da lunedì prossimo gli utenti dovranno mettere i sacchetti dei rifiuti dentro i amstelli che sono stati consegnati precedentemente. In questo modo gli operatori, che saranno muniti di appositi orologi elettronici per individuare il codice del mastello potranno segnalare il giusto conferimento dei rifiuti.

I rifiuti dei cittadini che avranno ricevuto i contenitori e non li utilizzeranno non saranno ritirati.

Diredazione

Avola: Lavori per potenziare la rete idrica, domani si potrebbero verificare disagi

Il Comune di Avola fga sapere ai cittadini, soprattutto ai residenti del quartiere Sacro Cuore, della zona Stazione e piazza Crispi/Cappuccini, che nella giornata di domani si potrebbe verificare una riduzione dell’acqua potabile.

Questo è causato dai lavori di potenziamento della rete idrica comunale che l’amminstrazione comuanle ha avviato.

La fine dei lavori è prevista per le ore 22 di domani

Diredazione

500 mila euro per 18 alloggi popolari di Noto

In arrivo quasi 500 mila euro per gli alloggi popolari a Noto. La Legge Regionale 1/2012 ha riprogrammato tutte le economie risultanti dal mancato utilizzo dei fondi ex Gescal e  l’IACP di Siracusa ha presentato un progetto per la manutenzione straordinaria di un gruppo di 18 alloggi in via Sonnino, a Noto.

Un’importante operazione quindi che ha porterà nella città di Noto fondi per la ristrutturazione degli alloggi popolari e dare decoro a un’area del territorio

Diredazione

L’amministrazione Cannata istituisce la De. Co. (Denominazione Comunale). Ma deve essere approvata dal consiglio comunale

Si chiama De.Co ed è una procedura per avviare la Denominazione Comunale di Avola al fine di censire e valorizzare le eccellenze enogastronomiche del territorio. L’iniziativa è promossa dall’amministrazione comunale e dal sindaco Luca Cannata che approderà presto in consiglio comunale.

 “Si tratta di uno strumento per proteggere la tipicità dei prodotti, dei saperi e dei sapori che si identificano con la tradizione e la cultura di Avola – dice il sindaco Luca Cannata – ad esempio il famoso “bianco mangiare” o il budino di mandorla o la granita di mandorla saranno tutelati e valorizzati”.

Diredazione

L’Open Land deve al Comune di Siracusa 2.8 milioni di euro indebitamente percepiti

Open Land dovrà restituire al Comune di Siracusa  la somma di 2.8 milioni di euro indebitamente percepiti. Lo ha stabilito il Tribunale di Siracusa con decreto ingiuntivo.

Entro 40 giorni dalla notifica del decreto, se Open Land non avanzerà opposizioni dovrà rimborsare il Comune per 2,8 milioni di euro.

Il decreto ingiuntivo rappresenta un importante successo delle ipotesi difensive dell’avv. Nicolò D’Alessandro, legale del Comune di Siracusa, e degli avvocati di Legambiente Corrado Giuliano, Marilena del Vecchio, Gabriele Galota, Nicola Giudice e Lella Bonanno, e dei consulenti di parte ing. Roberto De Benedictis, prof. Giuseppe Ansaldi e dott. Francesco Licini (che hanno ricoperto il mandato a titolo gratuito), che in giudizio avevano sostenuto che nessun risarcimento era dovuto ad Open Land, contrariamente a quanto aveva invece stabilito il Consiglio di Giustizia Amministrativa per la Regione Siciliana (CGA) con sentenza del settembre 2015 (successivamente revocata dallo stesso C.G.A. con sentenza n. 276/2017).

 

Diredazione

Amministrative Siracusa: La coalizione di Reale ricorre al TAR

Gli eletti e i rappresentanti della coalizione che ha sostenuto Ezechia Paolo Reale si sono riuniti per esaminare e discutere del risultato del ballottaggio di domenica scorsa.

La Coalizione, composta da Popolari e Autonomisti, Progetto Siracusa, Cantiere Siracusa, Amo Siracusa, Fratelli D’Italia di Giorgia Meloni, Udc, Forza Italia e Siracusa Protagonista, visto l’emergere di notevoli difficoltà e sofferenze nell’assegnazione dei voti di preferenza, dovute, fra l’altro, all’assenza dei verbali e delle tabelle di scrutinio, ha deciso di ricorrere al TAR Catania per chiedere l’apertura dei plichi contenenti le schede votate, ma non registrate, o registrate in modo difforme, per fare emergere la volontà effettiva dei Siracusani.

“Per quanto attiene il futuro, la Coalizione continuerà a rimanere salda ed unita, assicurando alla città e ai cittadini una gestione corretta e democratica del Consiglio Comunale, attenta e vigile nel rispetto della Legge e del Regolamento Comunale. La nostra opposizione sarà sicuramente costruttiva, ma ferma ed intransigente nel tutelare gli interessi legittimi dei cittadini tutti e per impedire il protrarsi di logiche gestionali lontane dagli interessi collettivi dei cittadini, come è stato fino ad oggi. La Coalizione, infine, ha largamente discusso sulla bozza della Rete ospedaliera predisposta dall’Assessorato regionale della Salute, relativamente alla riduzione dei posti letto e dei servizi sanitari nella nostra provincia e, non condividendola, la contesta integralmente, invitando il Governo regionale a ritirarla, essendo, fra l’altro, inaccettabile anche la sola idea della chiusura della Radioterapia, attivata a Siracusa dopo tanti anni di lotta” fanno sapere.

Diredazione

Il sindaco di Noto Corrado Bonfanti eletto nel direttivo Federculture

Un altro successo ottenuto dal sindaco di Noto Corrado Bonfanti che è stato eletto nel direttivo di Federculture per il triennio 2018-2021. Il rinnovo delle cariche è stato ufficializzato a Roma, durante l’assemblea generale di Federculture che ha confermato alla guida dell’associazione che mette assieme aziende private ed enti pubblici Andrea Cancellato, attuale direttore di Meet (centro internazionale per la cultura digitale di Meet the Media Guru e Fondazione Cariplo).

Il sindaco Bonfanti è stato eletto in rappresentanza dell’Associazione Beni Italiani Patrimonio Mondiale Unesco.

«Sono entusiasta e molto motivato – ha commentato Bonfanti al rientro da Roma – e cercherò di dare sin da subito il mio contributo anche se ho già intuito che il livello del confronto è molto alto e potrò apprendere più di quanto potrò trasferire del mio sapere e della mia esperienza. Mi inorgoglisce essere tra coloro che stanno scrivendo il futuro dell’impresa culturale e che pensano e agiscono consapevoli del ruolo fondamentale che tale tipologia organizzativa può fornire alla fruizione pubblica dei beni culturali e di tutto ciò che ruota ad essi di materiale e immateriale».