Rimodulazione rete ospedaliera. Ne parla Vinciullo

Diredazione Posted Ago 3, 2018

Rimodulazione rete ospedaliera. Ne parla Vinciullo

Secondo la bozza di rete ospedaliera presentata dal Governo regionale ed approvata dalla commissione Sanità viene  fortemente penalizzata  la  provincia di Siracusa. Dalla rimodulazione Avola perde la U.O.S.D. di oculistica, mentre Noto viene abbandonato a se stesso e non vengono ribaditi gli impegni assunti negli anni passati.

Lo fa sapere Vincenzo Vinciullo il quale spiega: “rispetto al Decreto Assessoriale 629 del 31 marzo 2017 la provincia di Siracusa perde posti letto, scendendo da 795 a 783 ( 12 in meno). Perde Unità Operative Complesse, 35 anziché 45 ( 10 in meno rispetto a quanto dovuto), perde Unità Operative Semplici 36 anziché 59 ( 23 in meno). Augusta scende sotto 120 posti letto e non diventa DEAI, come Gela e Milazzo, nonostante la norma da me voluta equipara i tre ospedali. Lentini, nonostante l’apertura della rianimazione, resta ospedale di base, mentre altri erano gli impegni assunti. Siracusa perde Unità Operative semplici e Complesse in numero cosi alto da non rispettare le prescrizioni di cui al verbale della riunione del 24 marzo 2017 del Tavolo ministeriale per il monitoraggio dell’attuazione del decreto ministeriale2 apriele 2015 n, 70 per la riconduzione  delle strutture complesse entro i parametri e gli standard   previsti dallo stesso D.M.  Di conseguenza, la nostra provincia è stata fortemente penalizzata, tonando indietro negli anni, a favore delle cliniche private che continuano a farla da padroni   in provincia di Siracusa”

Diredazione Posted Ago 3, 2018

Avola: Indagini sismiche nelle scuole, in arrivo 170 mila euro

170 mila euro per la realizzazione delle indagini sismiche all’interno delle scuole. Sono stati infatti finanziati i progetti presentati dal Comune di Avola per ottenere i fondi volti a tale progetti. Dal Miur quindi sono in arrivo ben 170 mila euro.

“Questo conferma la bontà del lavoro che stiamo portando avanti da anni con la mia amministrazione – afferma il sindaco di Avola, Luca Cannata – diretto ad intervenire e rendere sempre più idonei e sicuri i plessi scolastici, luoghi di formazione e del sapere, sia al corpo docente e non che vi opera, che ai nostri figli, i quali giornalmente vi trascorrono gran parte delle loro giornate”.

Diredazione Posted Ago 2, 2018

Il Team Gentile approda al campionato regionale UPN

Il Team Gentile è ormai giunti alla fine del campionato regionale UPN (unione pista nazionali), ed adesso gli atleti sono già in pista per aggiudicarsi l’ambito titolo di campione regionale nella classe top comer 50 con i piloti Simone Gentile e Stefano David e nella classe 60 s baby con gli altri due piloti Giuseppe Magnano e Matteo Bagnato.

Sebastiano Gentile del TEAM PRINCIPAL dell’omonimo TEAM è riconosciuto a livello nazionale e internazionale per i suoi importanti titoli conquistati, cosa che riempie di orgoglio e sicurezza i quattro piccoli piloti.

 

 

Diredazione Posted Ago 2, 2018

L’on. Cannata sul potenziamento dei posti letto di oncologia

“Approvato ieri in commissione Sanità il riordino della rete ospedaliera con la nuova Uos di oncologia per il P.O. Avola-Noto e 4 posti letto in più per il P.O.di Augusta “. Lo fa sapere la deputata all’Ars Rossana Cannata.
“La nuova rete ospedaliera – spiega la parlamentare – deliberata dalla giunta di governo Musumeci, su delega dell’Assessore Razza, approvata ieri in Commissione Sanità, prevede molte novità positive, frutto del buon lavoro messo in campo per migliorare la precedente rete. Rispetto alla bozza iniziale, per quanto riguarda l’Ospedale di Siracusa – aggiunge l’onorevole Cannata – la Radioterapia è stata riportata a Unità Operativa Complessa con quattro posti letto, la Terapia Intensiva Neonatale è diventata una Uoc con all’Interno una Uos di Neonatologia.”
“È stata inoltre ripristinata – si legge nella nota della Vice Presidente dell’Antimafia – la Uos del Servizio di Cardiologia all’Interno della omonima Uoc. Oncologia, infine, è stata ricondotta a Uoc, mantenendo il numero di posti letto. Una particolare attenzione inoltre, è stata riservata all’Ospedale di Augusta, come presidio in zona disagiata ad alto rischio ambientale, dove sono state mantenute le Uoc di Ematologia ed Oncologia con un incremento dei posti letto. In aggiunta, la Direzione Sanitaria del nosocomio megarese è stata elevata a Uos dipartimentale, rendendo di fatto autonoma la direzione del presidio di Augusta”.

“Anche l’Ospedale di Avola-Noto – continua ancora Cannata – è stato potenziato con la istituzione di una Uos di Oncologia che consentirà di erogare con regolarità prestazioni in day service di chemioterapia nonchè il potenziamento della Camera Bianca per il servizio di farmacia. Per il resto sono state sostanzialmente mantenute le strutture già esistenti nella precedente organizzazione. Gli ospedali della rete ospedaliera siracusana non perderanno
quindi alcun posto letto, anzi tra Umberto I e Rizza il totale dei posti letto passa da 338 a 355, oltre che essere potenziati alcuni reparti in termini di personale e unità dipartimentali che nel complessivo risultano di più rispetto alla precedente struttura sanitaria, come ad esempio il reparto di Ortopedia e di Otorinolaringoiatra del P.O.Avola-Noto e di Radiologia di Augusta.”
“L’impegno del governo Musumeci nel voler migliorare la sanità in Sicilia è forte e costante, attraverso l’assessore regionale alla Salute, Ruggero Razza, il lavoro messo in campo è Potenziamento dei posti letto di oncologiaindirizzato a un potenziamento dei servizi per i cittadini

Diredazione Posted Ago 2, 2018

Pachino: Domani l’installazione della prima barca multimediale del progetto “U mari”

“Through the sea”  è il titolo del progetto che racconta il mare Mediterraneo e tutti i suoi “segreti” attraverso delle “barche” multimediali nel centro storico di Marzamemi.

Domani alle ore 15 sarà inaugurata in piazza Regina Margherita a Marzamemi una installazione multimediale che sarà la prima di una serie di punti di osservazione privilegiati del patrimonio culturale sottomarino, che nasceranno in tutto il centro storico del borgo marinaro nel 2019.

“L’allestimento – ha spiegato Leopoldo Repola, uno dei progettisti – vuole narrare il mare come luogo esteso di relazione ed eventi, di forze e movimenti tra gli uomini e le terre, vento, odori, apparente quiete degli abissi. L’allestimento si compone di quattro nodi, uniti dal senso comune dell’uso del mare ma diversi negli accadimenti, nel rilancio di vite spese sui margini delle onde”.

“L’allestimento – ha spiegato Leopoldo Repola, uno dei progettisti – vuole narrare il mare come luogo esteso di relazione ed eventi, di forze e movimenti tra gli uomini e le terre, vento, odori, apparente quiete degli abissi. L’allestimento si compone di quattro nodi, uniti dal senso comune dell’uso del mare ma diversi negli accadimenti, nel rilancio di vite spese sui margini delle onde”.

La prima “barca multimediale” che “salperà” il 3 agosto, considerata il primo “nodo” del progetto,  narrerà del mare come via del commercio. Il mare ha rappresentato per secoli la più importante via di commercio e di scambio. Le navi hanno mosso di tutto, uomini, metalli, alimenti, oggetti e architetture, come la chiesa bizantina inabissatasi a Marzamemi, che dalla Turchia attendeva di comporsi sulle coste d’occidente o dell’Africa, fino al naufragio che ne ha disperso i pezzi nello spazio infinito, aperto del mare.

Grazie al lavoro svolto dall’ ASAstudio, gli utenti potranno immergersi nel racconto tra  suoni, video e filmati, attraversando i nodi realizzati in legno e che contengono dispositivi multimediali.

Diredazione Posted Ago 2, 2018

Pachino: Convocato il consiglio d’urgenza per discutere sul programma triennale delle opere pubbliche

E’ stata convocata per lunedì prossima alle 11 una seduta consiliare in sessione urgente, dal presidente dell’aula di via XXV Luglio, Salvatore Borgh.

Tra i punti all’ordine del giorno che saranno sottoposti ai consiglieri comunali l’approvazione del programma triennale delle opere pubbliche 2018-2020, proposte per eventuali azioni correttive sulla gestione dei rifiuti urbani e il dibattito sulla situazione del servizio idrico di contrada Granelli

Diredazione Posted Ago 2, 2018

Acqua contrada Granelli, partita l’erogazione idrica. Il sindaco Bruno: “rubinetti finalmente aperti”

“Siamo riusciti a riportare l’acqua nelle case di contrada Granelli: è un bene essenziale e tenteremo di garantirla più a lungo possibile ai residenti”. Ha detto il sindaco di Pachino, Roberto Bruno.

Da oggi è partita l’erogazione idrica nelle abitazioni della contrada balneare, grazie ad un accordo tra i comuni di Pachino e Ispica in cui l’ente ragusano concede l’approvvigionamento idrico consentendo l’allaccio alla rete pubblica di Ispica. “Dopo la requisizione dell’impianto ai privati – ha detto il sindaco Bruno – dovevamo trovare il modo per restituire l’acqua ai cittadini: la via più sicura e celere per combattere l’emergenza idrica  era l’accordo con Ispica e, nonostante i tempi necessari per seguire l’iter burocratico, siamo riusciti in poche settimane a consentire la riapertura dei rubinetti”. L’amministrazione comunale sta lavorando parallelamente ad altre soluzione aggiuntive di approvvigionamento, per aumentare il flusso idrico giornaliero. “L’obiettivo – ha spiegato il sindaco – è di tentare di garantire la fornitura più a lungo possibile. Stiamo lavorando per questo”.

“Ci auguriamo – ha dichiarato l’assessore ai Servizi idrici, Andrea Nicastro – di poter scrivere la parola “fine” ad una situazione complicata, grottesca e, soprattutto, spiacevole per i cittadini rimasti senza acqua. Ho seguito personalmente tutta la vicenda assieme agli uffici, che voglio ringraziare per aver collaborato a ricostruire un puzzle difficile per poter tornare a garantire un servizio essenziale per i cittadini di contrada Granelli. Il nostro ringraziamento va anche al sindaco Muraglie e al Comune di Ispica per la disponibilità dimostrata”.

Diredazione Posted Ago 2, 2018

Effetto Noto 2018, torna il festival “Giacinto – Nature Lgbt”

Ospiti la senatrice Valeria Fedeli, l’attore Paolo Briguglia, la giornalista Alda D’Eusanio

Il turismo Lgbt tra gli argomenti che saranno trattati Maggiori informazioni

Diredazione Posted Ago 2, 2018

Notte Bianca ad Avola, sabato 4 agosto. Spettacoli, musica, arte ed eventi. Appuntamento imperdibile

C’è grande attesa e trepidazione per la Notte Bianca di Avola che si svolgerà sabato prossimo nell’esagono cittadino coinvolgendo le piazze e le vie del centro storico.

Saranno itinerando gli sbandieratori, la Banda Città di Avola e l’esibizione di ballo “L’800 tra i fiori”.

A piazza Teatro invece, come ormai da consuetudine, “Pedalata sotto le stelle” ed il mercatino artigianale. In piazza Regina Elena si fonde lo sport, con esibizioni di salto in alto, calcio balilla, esibizioni di ballo, e lo street food.

Piazza Trieste è dedicata ai bambini con laboratori di animazione ed i gonfiabili nonchè “Io sto con gli animali” a cura dell’associazione Asca.

In piazza Vittorio Veneto, sotto la presentazione di Corrado Santoro, si susseguiranno esibizioni del club Vespa, concorso “Miss Blumare 2018” selezione regionale, esposizioni di spose e matrimonio ed esibizione di danza contemporanea.

Infine, ma ovviamente non per ultimo, in piazza Umberto I il concorso “Un ragazza per il cinema” valevole come selezione regionale, esibizioni di danza moderna ed Hip Hop. Quest’anno ampio spazio anche al sociale con la proiezione del video contro il bullismo.

Tantissimi gli eventi e gli artisti coinvolti anche nelle vie del centro storico che faranno da cornice alla grande Notte Bianca di Avola.

Diredazione Posted Ago 2, 2018

Avola: Venerdì l’Afi proietta il film “Wonder”, al Centro Giovanile

E’ Wonder la terza proiezione per l’iniziativa “Cinema per la famiglia” voluto ed organizzato dall’assocaizione per le Famiglie Italiane, AFI. La proiezione domani sera alle ore 21 al Centro Culturale Giovanile di viale Piersanti Mattarella.

Wonder è un film per la famiglia ma ritagliato su misura per i ragazzi, che non nasconde la propria volontà pedagogica di inno alla diversità. In un momento della vita in cui si cerca di confondersi con gli altri, anche a costo dell’omologazione, racconta come ognuno di noi si distingue per qualche caratteristica, sia esteriore che interiore invitando i ragazzi a coltivare uno sguardo analitico, curioso, che non si fermi alle apparenze e che valorizzi le diversità.